Biometrico in aziende con aree "ad alto rischio" - SICUREZZA A 360° - Decidi tu chi può entrare - Prima Sicurezza

Vai ai contenuti

Biometrico in aziende con aree "ad alto rischio"

Prima Sicurezza
Pubblicato da in Sicurezza ·
Ci sono novità relativamente alla posizione dell'Ispettorato del Lavoro relativamente all'utilizzo di sistemi di controllo accessi biometrico nelle aziende in cui si trovano macchine pericolose, aree sensibili o ad alto rischio.
Come si legge nella circolare 5/2018 del 19 febbraio 2018 destinata ai propri ispettori, l'ente ha infatti espresso l'opinione per cui la presenza di un dispositivo biometrico per l'accesso può prescindere "sia dall'accordo con le rappresentanze sindacali sia dal procedimento amministrativo di carattere autorizzativo previsto dalla legge", ai sensi della Legge 300/70 (detto anche Statuto dei Lavoratori), articolo 4 comma 2.
Qualora l'applicazione avvenga in conformità con le disposizioni del Garante della privacy (G.U. 280/2014), il dispositivo biometrico "può essere considerato uno strumento indispensabile a rendere la prestazione lavorativa".

PRIMA SICUREZZA possiede una pluriennale esperienza nel settore del controllo accessi e può essere di aiuto e supporto per spiegare queste tecnologie, le loro applicazioni nel rispetto della legge, tracciando le soluzioni migliori per qualsiasi contesto di applicazione.


Torna ai contenuti